Fatturazione elettronica B2B: si parte fra meno di 100 giorni

Fatturazione elettronica B2B

Dopo l’introduzione della fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione, completata nel marzo del 2015, il Sistema di Interscambio sarà messo a disposizione di tutti gli operatori economici che potranno usarlo, a partire dal 1° gennaio 2017, per inviare e ricevere le fatture elettroniche tra privati, le cosiddette fatture elettroniche B2B.

Fatturazione elettronica | Vantaggi

I vantaggi derivanti dall’adozione della fatturazione elettronica sono ormai ben conosciuti e sono tutt’altro che trascurabili:

  1. risparmio immediato sul costo di emissione, invio e conservazione dei documenti (uno studio realizzato dall’Osservatorio del politecnico di Milano, evidenzia risparmi compresi tra 7,5 € e 11,5 € per ogni singola fattura):
    • Meno materiale di consumo (carta, toner, francobolli, …);
    • Meno manodopera impegnata (stampa, imbustamento, ricerca in archivio, fotocopie, informazioni da fornire ai clienti, …);
    • Meno costi di gestione dell’archivio cartaceo (spazio fisico occupato, armadi, contenitori vari, …);
  1. Snellimento delle attività collegate all’emissione e alla successiva gestione delle fatture durante tutto il periodo di conservazione previsto dal Codice Civile. Maggior efficienza dei processi interni, sia del ciclo attivo che del ciclo passivo (gestione più rapida dei documenti, riduzione degli errori, ecc.)
  2. Infine, nel caso della fatturazione elettronica B2B tra privati, sono stati previsti interessanti incentivi:
    • abolizione degli obblighi di comunicazione relativi alle black lists;
    • esonero dall’invio dello Spesometro all’Agenzia delle Entrate;
    • esonero dall’invio dei modelli Intrastat per acquisti di beni;
    • esonero dall’invio della comunicazione degli acquisti di beni da operatori economici di San Marino;
    • esonero dalla trasmissione dei contratti stipulati dalle società di leasing;
    • esonero dall’obbligo di apposizione del visto di conformità;
    • abolizione dell’obbligo di registrare le fatture emesse e gli acquisti nell’apposito registro;
    • esecuzione in via prioritaria dei rimborsi IVA;
    • ottenimento della riduzione di un anno dei termini di accertamento in materia IVA e d’imposte dirette.

Negli ultimi anni numerose aziende, pur avendo preso coscienza del carattere ineluttabile della conversione al digitale, hanno preferito aspettare che si fosse chiarita la legislazione e che si fosse ampliata l’offerta di strumenti di gestione. Adesso, la normativa e gli incentivi ci sono. Un prodotto come ADS-Doc, fornisce tutti gli strumenti necessari per procedere alla fatturazione elettronica B2B e alla gestione di un Archivio Digitale in completa sicurezza e in osservanza delle regole tecniche in vigore.

Cogli l’attimo, questo è veramente il momento di abbandonare la carta e di passare al digitale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi