Dichiarazione IVA 2017

Termini Conservazione digitale

Con l’anticipazione al 28 febbraio del termine per la presentazione della dichiarazione annuale IVA, che deve essere trasmessa in forma autonoma in conseguenza dell’entrata in vigore del D.L. 193/2016 e del D.L. 244/2016, si crea una nuova scadenza per il periodo di imposta 2016 nell’ambito del processo di conservazione digitale a norma dei documenti tributari.

Se la conservazione degli altri documenti rimane al 31 dicembre 2017 (“Il processo di conservazione per il quale i termini di presentazione delle relative dichiarazioni annuali non siano scaduti da oltre tre mesi”), quelli rilevanti ai fini IVA viene anticipato al 31 maggio (3 mesi dal 28 febbraio).

E’ comunque già stato richiesto dal coordinamento congiunto dei sindacati dei commercialisti un intervento dell’Agenzia delle Entrate che chiarisca ufficialmente che il termine per la conservazione digitale dei documenti tributari rilevanti ai fini iva sia portato alla scadenza dei 3 mesi alla presentazione della Dichiarazione dei Redditi e che quindi il termine di chiusura del processo di conservazione di tutti i documenti a rilevanza tributaria sia alla data del 31 dicembre 2017.

Ci auguriamo che arrivi presto la risposta dell’Agenzia delle Entrate e che il termine per la conservazione sia presto uniformato in modo da non dover fare i conti con l’ennesima scadenza fiscale. Vi aggiorneremo, speriamo, a breve.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi