Obbligo di comunicare la conservazione digitale nella dichiarazione dei redditi modello UNICO

Modello Unico conservazione digitale

Se nel corso dell’anno si è portato almeno un documento di natura fiscale-tributaria in conservazione, allora è necessario comunicarlo nella prossima dichiarazione dei redditi.

L’art. 5 del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 17 Giugno 2014 ha istituito l’obbligo, per il Contribuente, di comunicare nella dichiarazione dei redditi se effettua o meno la conservazione digitale dei documenti fiscalmente rilevanti, relativamente al periodo di imposta di riferimento. (“Il contribuente comunica che effettua la conservazione in modalità elettronica dei documenti rilevanti ai fini tributari nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di riferimento.”)

L’obbligo decorre dal periodo d’imposta 2014 (anno in cui è entrato in vigore il Decreto), e nel modello sono previste delle righe relative alla conservazione dei documenti tributari.

In queste righe bisogna indicare:

  • il codice 1, quando il contribuente, nel periodo d’imposta di riferimento, abbia conservato in modalità elettronica almeno un documento rilevante ai fini tributari;
  • il codice 2, quando il contribuente, nel periodo d’imposta di riferimento, non abbia conservato in modalità elettronica alcun documento rilevante ai fini tributari (art. 5, comma 1, del d.m. 17 giugno 2014).

Tale comunicazione va effettuata entro la scadenza dei termini delle dichiarazioni dei redditi ed interessa tutti i Contribuenti che si siano avvalsi di un processo di conservazione in modalità elettronica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi